Teatro delle Briciole
Informazioni
Teatro al Parco
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Parco Ducale 1,
43100 Parma (IT)
RASSEGNE E FESTIVAL
Dal 28 Ottobre al 5 Maggio
SERATA AL PARCO 2017-2018
Il nuovo programma della rassegna sul contemporaneo del Teatro delle Briciole
Tutte le rassegne e festival (4)
PRODUZIONI
VAI AL CATALOGO ONLINE
Découvrez tous les productions du Teatro delle Briciole...
Tutte le Produzioni
FORMAZIONE
SOSPESI
Laboratorio di costruzione muppet rivolto a giovani e adulti
3 Dicembre - 21:00 h.
TEATRO AL PARCO
IL TEMPO DELLE GONNE
Serata aperta alle 20 da un buffet offerto da Rodolfi Mansueto SpA in collaborazione con Street Food Academy, con una degustazione di vini biologici toscani offerti da Cantina Fortulla.
Una narrazione del femminile a passo di danza che a 70 anni dal diritto di voto ricerca le prerogative del pensiero delle donne. Uno spettacolo di Lucia Nicolussi Perego con il contributo della film-maker Anna Kauber
Altre Lingue:     

Lucia Nicolussi Perego/MPIdeograms
IL TEMPO DELLE GONNE
progetto realizzato con il contributo del Comune di Parma per il 70° anniversario del primo voto delle donne in Italia

idea drammaturgica e coreografie 
Lucia Nicolussi Perego

assistente alla drammaturgia 
Lara Bonvini

ospiti della serata 
Chiara Montalbani, Francesca Grisenti e gli allievi della scuola di danza Compagnia Era acquario

musiche originali e live electronics di 
Patrizia Mattioli

installazione video a cura di 
Anna Kauber

con la collaborazione di 
Teatro delle Briciole

____________________
PROGRAMMA DELLA SERATA

Ore 20
Buffet offerto da Rodolfi Mansueto SpA in collaborazione con la Street Food Academy,  a cui si abbina una degustazione di vini biologici toscani offerta da Cantina Fortulla.

Installazione video di Anna Kauber ed esposizione fotografica di Alessia Leporati. I due eventi fanno parte del progetto Il tempo delle gonne

Ore 21
Spettacolo di danza Il tempo delle gonne


Il 2 giugno 1946, le Donne furono chiamate al voto.
Erano tante, in fila, la scheda in una mano e nell’altra un bambino, la merenda, un panno da lavare, tutte in attesa del loro turno.
Erano tante, in fila, per la prima volta parte attiva e pensante della società.
Oggi, dopo 70 anni, ripercorriamo quei momenti con la consapevolezza di non poter e voler perdere le loro conquiste e la nostra identità di donne.

Settant`anni sono trascorsi da quando le donne hanno avuto per la prima volta in Italia accesso al voto. Settant`anni durante i quali si sono verificate trasformazioni capitali del loro ruolo all`interno della società, e di riflesso nelle loro personalità e nei modi di vivere, di rappresentarsi e auto-rappresentarsi. 
Da contadine o casalinghe -" comunque lavoratrici, ma sempre all`interno di un alveo famigliare di protezione maschile e paterna" a una situazione di apparente uguaglianza per quel che riguarda l`impiego, le responsabilità sociali, la presenza in politica.
Guardando questo percorso a ritroso viene però da chiedersi: a che prezzo?
Sembra che per accedere a tutto quanto era patrimonio esclusivamente maschile, la donna abbia dovuto alterarsi, mettere in ombra la propria natura, ammantarla di cinismo e arrivismo.

Scopo di questo progetto è ribaltare questa narrazione del femminile: se dal 1946 le donne sono state finalmente riconosciute come portatrici di un pensiero di pari valore rispetto a quello maschile, crediamo che per non consegnarci ancora una volta a una nuova subordinazione solo leggermente travestita da parità, sia più che mai necessario individuare le prerogative fondamentali del pensiero femminile, e riconoscerne il valore.

La cura, il dono, la capacità di portare la vita: sono caratteristiche del sesso femminile, che non dovrebbero più essere interpretate come condizioni di minorità o di debolezza, ma come apporto prezioso da scoprire e riscoprire, sia da parte degli uomini, sia dalle donne stesse.

Il concetto di origine, di recupero di un tempo che appartiene alla nostra anima femminile ci porta a lavorare con gli strumenti della danza sul corpo delle donne, sui gesti antichi che portiamo dentro di noi e che intuiamo come nostri, patrimonio delle donne che sono state, che ci hanno formato, e che lasciamo in eredità a chi viene dopo di noi.

Il desiderio di Lucia Nicolussi Perego è di procedere nella creazione di questo progetto collaborando con una realtà che provenga da un campo d`azione diverso, in un`ottica di arricchimento dei rispettivi punti di vista, ma con cui si condivida un interesse di fondo per il tema individuato come centrale. 
Abbiamo incontrato, durante il tavolo orientativo organizzato dal Comune di Parma, i progetti di Anna Kauber - Articoltura: “Cantico di Francesco” (trilogia di corti cinematografici sul tema dei beni comuni: sole, terra e acqua) e “Substantia” (convegno sulla tutela dei diritti, contributi di intellettuali, studiose e artiste sui temi della tutela e della cura dell’ambiente e dei diritti delle comunità), che riteniamo essere di significativo completamento al progetto da noi proposto. Nelle parole di Papa Francesco, riferite al Santo di Assisi, leggiamo: “Credo che Francesco sia l’esempio per eccellenza della cura per ciò che è debole e di una ecologia integrale, vissuta con gioia e autenticità”.

Le diverse declinazioni della giornata, fra arte, poesia, storia e attualità, e i linguaggi caratteristici che li esprimeranno, possono richiamare l`attenzione di un pubblico differenziato e numeroso, grazie agli spunti di riflessione proposti, che riteniamo fondamentali qualunque sia il nostro sesso, la nostra età, il nostro sistema di valori. 
Altri
Dal 4 al 06 Novembre
TUTTO QUELLO CHE SO DEL GRANO
In prima nazionale il 4 e 5 novembre il nuovo spettacol...
Vedi
16 Novembre
DON GIOVANNI DI W. A. MOZART
Otto attori tentano l`impossibile impresa di rifare l`o...
Vedi
18 Novembre
BOLEROEFFECT
Danza contemporanea e musica live: il Bolero di Ravel r...
Vedi
26 Novembre
LETTERE DALLA NOTTE
Chiara Guidi fa rivivere le parole di Nelly Sachs, tra ...
Vedi
14 Gennaio
RICCARDO III E LE REGINE
Al Teatro al Parco Oscar De Summa scava nelle pieghe de...
Vedi
26 Gennaio
GEPPETTO E GEPPETTO
Tindaro Granata porta in scena il tema della paternità...
Vedi
4 Febbraio
LA PAROLA PADRE
Le vite, i sentimenti, le paure, le diverse identità d...
Vedi
10 Febbraio
LA SORELLA DI GESUCRISTO
La ribellione di una ragazza diventa rivelazione profon...
Vedi
18 Febbraio
RAGAZZI DI VITA
Fabrizio Gifuni torna a scavare nella scrittura di Paso...
Vedi
25 Febbraio
I QUATTRO MOSCHETTIERI IN AMERICA
I tre moschettieri trasferiti nell`America gangster e p...
Vedi
4 Marzo
SORRY, BOYS
Dal caso realmente accaduto delle 18 adolescenti rimast...
Vedi
11 Marzo
FUTURO ILLEGGIBILE
Se la fantascienza anni `80 aveva previsto internet, pe...
Vedi
16 Marzo
IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI
Uno dei più celebri romanzi d`avventura trasformato in...
Vedi
25 Marzo
A HOUSE IN ASIA
Il gruppo catalano del momento, vincitore del Leone d`a...
Vedi
22 Aprile
BELLO MONDO
Un rito sonoro, un cammino dentro l`energia della poesi...
Vedi