Musica
Informazioni
Teatro Cinghio
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
17 Dicembre - 21:15 h.
`UOMO BIANCO, MORIRAI SEPOLTO DALLA TUA SPAZZATURA`
Due documentari inediti per la città, firmati dal parmigiano Umberto Asti, che partecipa alla serata. Una iniziativa dedicata all`ambiente e al rapporto dell`uomo con il suo territorio. Ingresso libero
Altre Lingue:     

Ore 21.15

Il titolo della serata riprende una frase attribuita a Geronimo, ultimo capo pellerossa ad arrendersi all`esercito degli Stati Uniti nel 1886.
"Moile...moile..." è presentato nella versione appena restaurata dalla Cineteca di Bologna. "Quarta dimensione" viene proiettato con la colonna sonora completamente rinnovata. Pur avendo ottenuto vari premi e riconoscimenti, entrambi sono inediti per la città di Parma, e saranno presentati da Tullio Masoni, noto critico e saggista cinematografico
Ingresso libero

MOILE...MOILE...
(Italia, 1985 - 50`)
regia di Umberto Asti

"Moile...moile..." nella lingua dei Mentawaiani significa "piano...piano..."E` questo un modo ricorrente con cui essi intercalano spesso i loro dialoghi e che sembra sottolineare un intero universo comportamentale, tipico di quelle popolazioni che la nostra civiltà etichetta frettolosamente come "primitive" solo perchè, presso di esse, la valutazione del tempo è ben diversa dal concetto occidentale di ottimizzazione produttiva. Gli abitanti di Siberut, nell`arcipelago delle Mentaway, sono ormai ridotti a poche migliaia di unità rifugiate all`interno della foresta equatoriale, per celare e difendere la loro cultura da una incombente "civiltà" che la vuole distruggere e assimilare e della quale percepiscono il devastante potere. La macchina da presa diviene così un mezzo per una visione oggettiva di quella realtà, una finestra attraverso la quale lo spettatore può spiare suoni, palpiti e sensazioni di un mondo dal respiro lento e diverso, in cui gli elementi naturali si fondono tra loro in armonioso equilibrio.
Un mondo perduto carico di ancestrali evocazioni.

QUARTA DIMENSIONE
(Italia, 1974 - 12`)
regia di Umberto Asti
Quarta dimensione è un film ambientato in un mondo in rovina, popolato solo da carcasse di automobili che, rompendo il silenzio di un ambiente ormai morto, diventano protagoniste di uno scoordinato concerto di clakson e trombe, di un velleitario e inutile rigurgito di vita.