Arte
Informazioni
Galleria delle colonne
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
COLLEZIONE D'ARTE
Peter Greenaway
Rides
Catalogo Collezione d'arte
COLLEZIONE FOTOGRAFICA
Archivio Roger Corman
Catalogo Collezione fotografica
CATALOGHI
DENNIS OPPENHEIM
Silvana Editoriale
Tutti i Cataloghi
DOCUMENTARI E VIDEO
Super8 Stories
di Emir Kusturica
Catalogo Documentari e Video
PREMIO TRECENTOSESSANTA
BERTRAND TAVERNIER
Tutti i premiati
19 Marzo - 21:00 h.
TEATRO AL PARCO
IL PROTOCOLLO DI LUCARELLI E BOLOGNESI
Al Teatro al Parco Carlo Lucarelli e Marco Bolognesi raccontano il loro ultimo lavoro, un graphic novel che unisce parole e immagini per evocare un futuro inquietante di donne mutanti e controllo della realtà. E dal libro nascerà un film
Altre Lingue:     
Donne cyborg bellissime e combattenti. Uomini che usano protesi oculari che ne potenziano la vista. Sono i personaggi di Protocollo, il nuovo libro di  Carlo Lucarelli e Marco Bolognesi, che saranno a Parma venerdì 19 marzo alle ore 21 per presentarlo al Teatro al Parco di Parma (ingresso gratuito). Ad organizzare l’incontro è Solares Fondazione delle Arti, che nel febbraio 2009 aveva annunciato la genesi di questo progetto organizzando una mostra di Bolognesi, Dark Star, alla Galleria delle Colonne di Largo 8 marzo.

Graphic novel di grande formato che unisce thriller e videoarte, Protocollo (Einaudi, 25 euro) è una fusione unica di scrittura e immagini di alta qualità artistica che vede uniti i talenti del noto giallista parmigiano e di un giovane artista italiano tra i più apprezzati sulla scena internazionale, Marco Bolognesi, la cui arte spazia dal disegno alla pittura, dal video alla fotografia
 
Il risultato è una storia fantascientifica che prende avvio dal ritrovamento di un faldone, il «Protocollo», che riunisce materiali di ogni tipo - biglietti di viaggio, messaggi, ricevute, ritagli di giornale. Chi sta cercando di dominare il mondo attraverso il controllo dei sensi? In un futuro in cui la maggior parte degli esseri umani usa protesi oculari che ne potenziano la vista, un uomo viene coinvolto in un`incredibile avventura - scandita non in capitoli ma in fascicoli, quelli del Protocollo - tra Londra e la città giapponese di Sendai, potentissime multinazionali e donne cyborg, pochi uomini determinati a resistere e una maggioranza ormai completamente inconsapevole. E un`unica domanda: è vero quello che vediamo o è un`abile manipolazione che cela un`orribile verità?

Le immagini di Protocollo sono il frutto di un anno di lavoro di Marco Bolognesi, iniziato con quindici giorni di scatti fotografici a Londra che hanno coinvolto un nutrito cast di comparse e modelli e proseguito con la costruzione dei modelli e la lavorazione delle scene, processi svolti a mano facendo un uso limitatissimo di Photoshop.
 
L`originalità del graphic novel firmato da Lucarelli e Bolognesi non è sfuggita al mondo del cinema: Protocollo ispirerà infatti una serie di sei corti di quindici minuti l`uno che saranno pronti per la fine del 2010.
 
GUARDA LA VIDEOINTERVISTA