Musica
Informazioni
Teatro Cinghio
Pianta
Biglietteria
Contatti
Come raggiungerci
Largo Otto Marzo, 9/a
43100 Parma (IT)
Dal 29 Aprile al 7 Giugno
GALLERIA DELLE COLONNE
IL WEST DI SERGIO LEONE
Gli scatti di Angelo Novi svelano il mondo epico creato dal Maestro a vent`anni dalla morte
Altre Lingue:     
Una mostra curata da Marcello Garofalo e promossa da Solares Fondazione delle Arti che celebra il ventennale della morte di Sergio Leone. Le foto dal set di Novi raccontano il West del grande regista come luogo sentimentale e mentale.

A vent`anni dalla scomparsa di Sergio Leone, avvenuta il 30 aprile 1989, una mostra fotografica alla Galleria delle colonne di Parma indaga il suo "West", il primo atto di quella che il regista ebbe a definire come "seconda trilogia della frontiera americana". L`esposizione, a ingresso libero, curata da Marcello Garofalo e organizzata da Solares Fondazione delle Arti, presenta 50 fotografie inedite dal set di "C`era una volta il West", scattate dal grande fotografo di scena Angelo Novi. Di queste 30 sono originali in bianco e nero stampate da Novi in grande formato (27,5 x 41), e ritraggono le scene-madri del film, e 20 sono riproduzioni inedite (vario formato), a colori e in bianco e nero. L`inaugurazione si terrà il 29 aprile alle 21.15. Dopo la vernice verrà proiettato il film C`era una volta il West.

Angelo Novi (1930-1997) maestro della fotografia di scena che lavorò a lungo con Leone, sa cogliere aspetti nascosti e imprevisti del lavoro sul set.  I primi piani di Claudia Cardinale, di Charles Bronson e degli altri eroi che vestono gli abiti del cowboy ma in realtà sono personaggi da tragedia greca, le loro figure e le loro sagome solitarie, raccontano un mondo che è soprattutto un luogo dell`immaginazione e dell`inconscio.
Scrive il curatore Marcello Garofalo, critico cinematografico e saggista : "Per Leone il West non ha mai avuto quel sapore di "piccolo mondo antico", è un insieme "sentimentale" di cause e effetti. Il suo West è sempre stato un luogo mentale, anche quando c`è il vero spazio americano a fare da quinta. In C`era una volta il West gli sguardi o i gesti d`indugio senza meta, la fissità di molte vedute, riaffermano per noi questa convinzione. In fondo siamo ricondotti al tema del ciclo, del dejà vu, del noto, che impregna da sempre il genere (e il mito) e le foto di scena scattate da Angelo Novi ce lo dimostrano con ancora maggiore evidenza: la scena del duello che precede il finale è una scena che ci attende, è una vecchia scena, che abbiamo già visto, in tante forme diverse, chissà quante altre volte. Una scena che attinge nell`inconscio, e a esso si rivolge, piuttosto che alla coscienza".

Leone ha inteso una cosa fondamentale, riuscendo, a differenza dei suoi imitatori, anche a metterla in scena, e sempre, di film in film, con una convinzione maggiore. Che il destino, come il cinema stesso con i suoi aspetti di "eternità", ineluttabilità, identità, è l`unica tipologia in grado di metterci in comunicazione con l`inconscio; soltanto forme, contenitori, silhouettes da illuminare su un telone bianco, il grande teatro delle (nostre) ombre.

Solares Fondazione delle Arti
presenta
C`ERA UNA VOLTA IL WEST
Once Upon a Time in Sweetwater - Dal set al film
Fotografie di Angelo Novi
A cura di Marcello Garofalo

Galleria delle Colonne
Largo 8 marzo, 9 Parma
Tel 0521 964803
www.solaresonline.it

Inaugurazione:
29 aprile ore 21.15

Orario di apertura mostra:
tutti i giorni, ore 9-12, 20-23
Ingresso libero

Il 29 aprile, dopo l`inaugurazione, proiezione di C`era una volta il West: ingresso 4 euro